12001 - A.S.D. Arcieri Sagittario Roma
12001 - A.S.D. Arcieri Sagittario Roma

L’arco fu utilizzato nei millenni come strumento da caccia e successivamente si è evoluto come arma da guerra, in tutto il mondo è possibile vedere petroglifi o graffiti che mostrano cacciatori e figure di animali trafitti da lance e frecce, al giorno d’oggi l’arco e le frecce continuano ad essere utilizzato nella caccia e per le attività sportive.

 

L’ARCO MODERNO (Word Archery)

 

Inizialmente nata come Fédération Internationale de Tir à l'Arc (FITA) il 4 settembre 1931 a Lwow, in Polonia, da sette paesi (Francia, Repubblica Ceca, Svezia, Polonia, Stati Uniti, Ungheria, e Italia), World Archery serve a promuovere e regolare tiro con l'arco in tutto il mondo attraverso i suoi oltre 150 associazioni aderenti (Federazioni nazionali o associazioni) e in conformità con i principi olimpici. Essa mira a inquadrare e interpretare le regole mondiali Tiro con l'arco e l'organizzazione per l'organizzazione di Campionati del Mondo e di altre competizioni internazionali).

L'assemblea costituente originale era composto dai seguenti personalità: Gaston Quentin, Gaston Ducatel, e Paul Demare (FRA), Kalman von Kenderessy (HUN), Attilio Battistoni (ITA), Bronislaw Pierzchała, capitano Mieczyslaw Fularski e la signora Jeanne Kurkowska (POL), generale J. Akerman e Emil Heilbron (SWE), Beda Pilotti, Jan Horn e Jaroslav Fiala (CZE), JK Boles (USA), che sono stati uniti da generale Charles E. Macquoid per conto degli arcieri inglesi. Hanno adottato le leggi e regolamenti in materia di competizioni e il primo obiettivo chiedeva al Comitato Olimpico Internazionale (CIO) di reintegrare l’Arceria nel programma olimpico.

Il Tiro con l'arco è stato re-introdotto nel programma olimpico nel 1972 con gare individuali per uomini e donne.

A Seul 1988 è stata introdotta la gara a squadre.

A Barcellona 1992 è stata la prima volta che tiro con l'arco ha caratterizzato la competizione testa a testa ad eliminazione.

 

Ci sono i tre diversi tipologie di archi (Divisioni):

  • Ricurvo: L'unico tipo di arco consentito nelle competizioni olimpiche è anche chiamato Arco Olimpico.
  • Compound: Questo arco è composto da carrucole e cavi.
  • Arco nudo: Si tratta di un arco ricurvo senza mirino e stabilizzanti.

 

Queste sono le principali discipline:

 

  • Outdoor Archery (Competizioni all'aperto)

  • Le gare outdoor si svolgono nella stagione estiva (aprile-settembre) sui campi di tiro all'aperto. Sono aperte alle divisioni Arco nudo (solo per le gare 900 Round)[2], olimpico e Compound. 

 

  • La gara principale è il FITA, dove gli arcieri si misurano su 4 distanze, che sono:
    • 90 m, 70 m, 50 m e 30 m per le classi Juniores e Seniores maschile;
    • 70 m, 60 m, 50 m e 30 m per le donne e la classe Master Maschile
    • (le distanze si accorciano poi per le classi giovanili).
  • Per ogni distanza si tirano 36 frecce (suddivise in 6 volée da 6 frecce in un tempo massimo di 4 minuti oppure in 12 volée da 3 frecce in un tempo massimo di 2 minuti, a discrezione della società organizzatrice), per un totale di 144 frecce e un massimo di 1440 punti da raggiungere.
  • Alle due distanze più lunghe si utilizzano bersagli da 122 cm con punteggio che va dall' 1 a 10, nelle restanti distanze, si utilizzano visuali da 40 cm con punteggio che va dal 5 al 10.

 

  • Il 900 Round, gli arcieri si misurano su 3 distanze, che sono:
    • 40 m, 50 m e 60 m per tutti, su bersagli da 122 cm.
  • Per ogni distanza, gli arcieri tirano 10 volée da 3 frecce oppure 5 volée da 6 frecce, per un totale di 90 frecce e un massimo di 900 punti da raggiungere. Le gare 900 Round non vengono conteggiate nel ranking nazionale.

 

  • Il 70/60mt Round (OL) - 50mt Round (CO) + OR (Olympic Round) invece, è la gara che attualmente si svolge alle Olimpiadi.
  • Consiste in una serie di scontri ad eliminazione diretta dopo una gara di qualifica in cui ogni atleta in gara tira un totale di 72 frecce, suddivise in 12 volée da 6 frecce.
    • alla distanza di 70 m (che si accorcia per le classi giovanili) su bersagli da 122 cm.
  • Seguono poi, alla stessa distanza, scontri diretti (OR) da 12 frecce, in cui ogni 3 frecce viene calcolato il punteggio totalizzato dai due avversari e ognuno riceve 2 punti in caso di vittoria, 1 punto in caso di pareggio e nessun punto in caso di sconfitta e chi raggiunge per primo i 6 punti passa il turno.
  • Nel caso in cui dopo 12 frecce vi fosse un risultato di parità, si tira una singola freccia di spareggio per decretare chi passa il turno (se i due arcieri ottengono lo stesso punteggio vince quello che ha la freccia più vicina al centro del bersaglio).
  • Per la divisione arco compound (non presente alle olimpiadi) la formula è diversa, gli atleti tirano lo stesso numero di frecce degli archi olimpici, ma per tutti alla distanza di 50 m su bersagli da 40 cm con punteggio minimo 5 (come nel FITA), e negli scontri non si procede al calcolo come descritto sopra ma si calcolano semplicemente i punteggi totali delle frecce (accede al turno successivo chi dopo 12 frecce ha realizzato più punti, e se vi è parità si tira la freccia di spareggio). In alcuni casi invece gli scontri non vengono effettuati, quindi gli arcieri si misurano solo sulle prime 72 frecce (gara senza OR).

 

  • Indoor Archery (Competizioni al chiuso)

    • Le gare indoor si svolgono nella stagione invernale (settembre-marzo) in ambiente chiuso (solitamente all'interno di palestre). Le divisioni ammesse sono Arco nudo, Arco olimpico e Arco compound.

      Generalmente gli arcieri si misurano sulla distanza di 18 m, con bersagli da 40 cm di diametro, ma un'altra possibile distanza per le gare indoor sono i 25 m, con bersagli da 60 cm di diametro. Il punteggio va dall'1 al 10 per le divisioni Arco olimpico e Arco nudo e dal 6 al 10 per la divisione Arco compound (che utilizza un bersaglio particolare composto da 3 bersagli più piccoli su ognuno dei quali va tirata una sola freccia). Ogni gara si svolge su 20 volée (sessioni di tiro) da 3 frecce ciascuna in un tempo massimo di 2 minuti, per un totale di 60 frecce tirate e un massimo di 600 punti raggiungibili. In alcuni casi, la prova avviene sulla doppia distanza: 18 + 25 m, con 120 frecce e un massimo di punti pari a 1200.

  • Field Archery
    • Le gare di campagna o "Hunter & Field" (H+F) si svolgono durante tutto l'anno in uno scenario naturale (campi, boschi, colline ecc.) in cui sono state disposte dalle 24 alle 48 piazzole di tiro. Esistono infatti due tipologie di H+F: la 12+12 e la 24+24. In entrambi i casi gli arcieri devono eseguire un percorso prefissato tirando su bersagli di diverso diametro, in piano oppure no, di tipo "hunter" (a distanza sconosciuta) e di tipo "field" (a distanza dichiarata). Sul bersaglio da H+F i punteggi vanno dall'1 al 6. Si tirano 3 frecce per piazzola, per un totale di 72 frecce e un massimo di 432 punti nella 12+12 (solo Hunter), 144 frecce e un massimo di 864 punti nella 24+24 (Hunter e Field). Sono ammesse tutte le divisioni (arco nudo, olimpico, compound, istintivo e longbow); diverse divisioni tirano da diverse distanze, indicate da picchetti di diverso colore.
  • 3D Archery
    • Molto simili, per ambientazione e percorsi, alle gare di campagna sono le gare 3D nelle quali si tira esclusivamente su sagome tridimensionali. Su tutto il percorso sono disposte 24 piazzole con sagome che rappresentano animali (da 1 a 4, in base alle dimensioni e alla distanza), a distanze sconosciute (come nelle gare FIARC) e per ogni sagoma si possono tirare due frecce. In corrispondenza dei punti vitali dell'animale rappresentato, ogni sagoma ha tre cerchi di cui i due centrali concentrici denominati "Super Spot" e "Perfect". A seconda del punto colpito variano i punteggi: più preciso è il tiro, più alto è il punteggio. A differenza della FIARC non ci sono distinzioni di punteggio relativamente all'ordine delle frecce.

      Sagoma 5 punti
      Spot 8 punti
      Super Spot 10 punti
      "Perfect" 11 punti

      I Longbow, gli Archi Nudi e gli Archi Istintivi tirano alla distanza massima di 30 m; gli Archi Compound fino a 45 m. L'arco olimpico non è ammesso in questa tipologia di gara.

      Nel 3D inoltre non valgono le classi di età precedentemente descritte e valide per le altre tipologie di gare, ma si hanno solo due classi: under 20 (o Juniores) e over 20 (o Seniores).

Stampa Stampa | Mappa del sito
© 12001 - ASD Arcieri Sagittario Roma